Eventi

/

indagine DOXAIn Italia generalmente quando una donna scopre di essere incinta sa che deve andare subito dal "suo" ginecologo per farsi seguire e farsi dire cosa fare durante quei fatidici nove mesi.

Ma perchè recarsi da un medico quando sappiamo da sempre, e ce lo ha anche ricordato l'OMS già nel 1985, per ribadirlo anche di recente, che "la gravidanza non e' una malattia"?

Perchè non farsi seguire da un'ostetrica?

Molte di noi non sanno nemmeno che questa è una possibilità.

Infatti il modello di assistenza alla gravidanza è passato negli ultimi secoli, in particolare nell'ultimo, da quello che vedeva l'ostetrica accanto alla donna in tutte le fasi della sua vita fertile, a quello che vede la donna seguita dal medico anche quando è sana come un pesce.

/

Chi è il bambino?

Quali domande porta in sè?

Come porgiamo ascolto alle novità che il bambino ci porta?

Quali individualità vuole mostrarsi fin dalla nascita?

Come condiziona l'ambiete in cui crescono oggi i bambini?

Come aiutare i bambini che non riescono a dormire?

Quando il cibo diventa un problema?

Come dare ascolto ai suoi bisogni?

Qual è la giusta modalità di porsi di fronte ad un capriccio?

Quali sono le sue paure a 2-5-9 anni e oltre?

Come apprende un bambino? 

/

Cos'è il perineo?

Che funzioni ha nel nostro corpo?

Come allenarlo in gravidanza e nel post parto?

Proponiamo a tutte le donne un percorso di 4 incontri terico - pratici sulla consapevolezza, percezione e ginnastica femminile!

Vi aspettiamo Mercoledì 20 settembre h 11-13 per un incontro introduttivo gratuito ai soci durante lo spazio mamme e bimbi

Il corso inizierà il 28 settembre h 11-12,30 e proseguirà per altri 3 giovedì (5-12-19 ottobre h 11-12,30).

Prenotate la vostra partecipazione

/

                                   Estate! Il momento giusto per parlare di Parto in Acqua.

Anche pochi giorni fa è nata una bimba in acqua da noi a Zoe' Casa Maternità, ne abbiamo assistiti tanti di parti in acqua ed è sempre una bella emozione, come per ogni nascita del resto.

I detrattori del parto in acqua ne parlano come di una moda, se fosse così sarebbe una moda ben duratura visto che i primi parti in acqua risalgono agli anni '60 del secolo scorso in Russia!

Anzi il primo parto in acqua di cui sia abbia notizia è del 1803 in Francia, sembra che una donna esausta dopo un lungo travaglio si sia immersa in acqua calda ed abbia partorito poco dopo.

In realtà l'immersione in acqua è un ottimo modo per ridurre eventuali tensioni che possono rendere un travaglio più doloroso del necessario ed è talmente efficace come metodo antalgico che alcuni la chiamano Waterdural.

Simile all'epidurale come efficacia ma senza nessun effetto collaterale se non quello di facilitare anche la nascita.

Bello no? 

Vuoi richiedere un appuntamento?