Eventi

Qual è il ruolo dell’ostetrica?

Molti direbbero quello di far nascere i bambini e culturalmente questo concetto è stato mandato avanti per molte generazioni ma chi altro oltre alla madre può dare alla luce un figlio?

È ora di cambiare paradigma e restituire alle donne, iniziando dal linguaggio, il loro potere.

E quindi cosa fa l’ostetrica?

È abbastanza universale che l’ostetrica abbia il delicato compito di sostenere la donna nelle sue scelte, offrire il suo sapere affinché lei possa prendere una decisione, aiutarla a riconoscere le sue competenze, a valorizzarle, durante la sua vita e in particolare durante la gravidanza, il travaglio, il parto e nel dopo parto.

“Che cos’è il sostegno?

Il sostegno è incondizionato; significa ascoltare, non giudicare, non raccontare la propria storia.

Sostenere non è offrire consigli, è offrire un fazzoletto, una carezza, un abbraccio, un modo di prendersi cura.

Siamo qui per ascoltare... non per fare miracoli.

Siamo qui per aiutare una donna a scoprire quello che sente... non per proteggerla da queste sensazioni e sentimenti.

Siamo qui per aiutare una donna ad individuare le sue alternative... non per dirle quali alternative e scegliere.

Siamo qui per aiutare una donna a discutere quali possi fare... non per farli al suo posto.

Siamo qui per aiutare una donna a scoprire la propria forza... non per soccorrerla e lasciarla ancora vulnerabile.

Siamo qui per aiutare una donna scoprire che può aiutare se stessa... non per prenderci la responsabilità al suo posto.

Siamo qui per aiutare una donna imparare a scegliere... non per liberarla dalla necessità di fare scelte difficili.”

Anonimo traduzione Sheri Khan

Nel nostro lavoro di ostetriche indipendenti offriamo alle donne l'opportunità di vivere il periodo della gravidanza, del travaglio, del parto e del puerperio, come protagoniste assolute;
negli anni abbiamo potuto osservare come questa modalità produca salute a lungo termine e non solo nell'immediato; il parto avviene donando forza, l'allattamento si avvia senza problemi e prosegue oltre i 6 mesi.
La sorpresa è nel comprendere che questi risultati sono frutto del volere delle donne non delle ostetriche: è desiderio della donna partorire con le proprie forze e allattare al seno!
Troppo spesso invece la volontà della madre non viene accolta, ascoltata, valutata. Abbiamo bisogno di modificare questa dinamca per ottenere dei cambiamenti, soprattutto perchè se vogliamo che nascano bambini in salute dobbiamo ascoltare le madri!

Vuoi richiedere un appuntamento?